LUBIANA, LA CITTÀ DEI DRAGHI

Il drago, simbolo di Lubiana, troneggia fieramente sullo stemma cittadino e sul Ponte del drago. Leggete perché Lubiana è la città del drago.

La leggenda sulle origini di Lubiana

La leggenda narra che Lubiana sia stata fondata dall’eroe mitologico greco Giasone, che rubò il vello d’oro del re Aites, e poi con l’equipaggio degli Argonauti scappò sulla nave Argo attraverso il Mar Nero fino al Danubio e risalì il fiume Sava fino al fiume Ljubljanica. Lì gli Argonauti smontarono la nave, la trasportarono fino al mare Adriatico, dove fu ricomposta e con essa fecero ritorno in Grecia. Sulla strada per il mare, alla sorgente del fiume Ljubljanica, si fermarono in un grande lago e in una palude dove viveva un drago. Giasone affrontò il drago, lo sconfisse e lo uccise.

Il drago come simbolo e protettore di Lubiana

Il simbolo del drago è quindi presente a Lubiana fin dall’antichità. Durante il Medioevo il drago compare nello stemma della città, prima come ornamento e in seguito occupando il posto centrale. Il simbolo del drago gradualmente si è trasformato da mostro a protettore della città, rappresentando il potere, il coraggio e la saggezza.

I draghi sul Ponte del drago

Quando nel 1900 l’architetto Jurij Zaninović costruì il Ponte giubilare di Francesco Giuseppe I, inizialmente come ornamento erano previste delle sculture di grifoni. Tuttavia, alla fine i grifoni furono sostituiti da imponenti statue di draghi, che sono oggi una delle attrazioni principali della città.

Il carnevale del drago

Le immagini del drago fanno ora parte della tradizione cittadina di Lubiana e vi accompagnano ovunque. Infatti molte marche di prodotti sloveni e infrastrutture urbane presentano questo simbolo, compresi i tombini fognari. Inoltre ogni anno in inverno a Lubiana si tiene il Carnevale del drago e l’elenco potrebbe continuare.