PIKOL, VILLAGGIO SULL’ACQUA

Il lago di Pikol è davvero qualcosa di straordinario. Nel Museo di Gorizia ci siamo imbattuti in fotografie in cui Pikol è descritto come il luogo di “Sans Souci”. Nella nostra traduzione, le parole significano spensieratezza. All’epoca, Pikol e il suo laghetto erano meglio conosciuti per avere un appuntamento romantico in mezzo al lago. Nei dipinti storici, le strutture ottagonali al centro del lago sono magnificamente visibili come isole.
Volevamo preservare la storia e oggi le nostre ville sull’acqua assumono l’allora ruolo di romanticismo sul lago.

“Pikol è la nostra seconda casa. Una casa di due generazioni, una che sostiene l’altra. Boris e Maruška erano ancora un ragazzo e una ragazza quando arrivarono per la prima volta a Pikol. Vale a dire, a quel tempo c’era una locanda in riva al lago. Tutto era occupato e Boris ha cercato di confortare Maruška con il pensiero che un giorno sarebbe stato loro. Venivano dalle famiglie contadine di Brda Gašparin e Vuga, che sono state al loro fianco quando, alcuni anni dopo, i loro sogni si sono avverati.
Oggi i figli Tadej e Taras, che sono cresciuti, hanno giocato e studiato al Pikol, stanno assumendo sempre più responsabilità. In effetti, Pikol e io siamo cresciuti e abbiamo imparato.
Pikol è stata acquistata da Boris e Maruška nel 1979, leggermente rinnovata e aperta nel 1980. La piccola locanda ha aperto, offrendo prosciutto tagliato a mano, piatti alla griglia, trote, lumache, cosce di rana e una selezione limitata di vini.
Potremmo aver fatto affidamento per molto tempo sul fascino di un’idilliaca capanna di legno vicino a un piccolo stagno, ma eravamo consapevoli che Pikol è molto di più. Abbiamo iniziato a includere sempre più prelibatezze di mare nel menu, sviluppato nuove ricette, prestato attenzione alla presentazione dei piatti nel piatto, perfezionato la nostra conoscenza del vino, integrato la carta dei vini e ammirato il piacere degli ospiti al Pikol.”

Scoprite i vari alloggi