CON IL RISTORANTE CALYPSO DEL PERLA LA SOCIETÀ HIT DIVENTA PARTE DELLA FAMIGLIA MICHELIN

Dalibor Janačković, chef del ristorante Calypso del Perla, ha ricevuto all’evento “Michelin Star Revelation Slovenia 2020” il premio “The Plate Michelin”. Si tratta di un pregiato riconoscimento e l’ennesima conferma della qualità e della professionalità dell’attività di ristorazione firmata Hit. Con anni di devozione la squadra del ristorante Calypso sta creando la cima dei migliori servizi alberghieri à la carte dimostrando che l’alta culinaria nel mondo e in Slovenia vive anche nelle grandi strutture alberghiere.

Il ristorante Calypso del Perla indubbiamente rappresenta il massimo che la Hit può offrire all’ospite più esigente, nazionale o straniero. È un ristorante di dimensioni modeste, molto elegante e raffinata con il servizio alla francese, dove nell’ambiente discreto gli ospiti possono godersi tutti i piaceri dei sapori selezionati dei piatti mediterranei e locali preparati con tanta passione. Qui a regnare dietro i fornelli è lo chef  Dalibor Janačković che pensa sempre a farsi notare con la sua squadra esperta di cuochi. Il maitre Sebastjan Harej invece si occupa della coordinazione del servizio e del contatto con gli ospiti.

»Oggi è giorno di festa per tutti noi che dedichiamo alla ristorazione il nostro quotidiano. Il riconoscimento The Plate Michelin va a tutti i miei colleghi che scrivono la storia culinaria del ristorante Calypso. Siamo grati per innumerevoli opportunità che ci hanno consentito di acquisire conoscenze ed esperienza per poter presentarci davanti all’ospite con un servizio di altissima qualità. Dopotutto sono proprio gli ospiti fedeli e soddisfatti la prova di un buon lavoro. Personalmente sono dell’opinione che Calypso sia il cuore del Perla,” ha dichiarato dopo l’assegnazione Dalibor Janačković.

La ricerca culinaria è il desiderio e il compito di ciascun ospite che entra nel ristorante Calypso del Perla. Il suo nome non è casuale. Infatti, il ristorante porta il nome della nave di Jacques Cousteau, con la quale ha navigato nella ricerca dei mari del mondo. E in un certo senso al ristorante Calypso portiamo gli ospiti nel viaggio alla ricerca culinaria di aromi e sapori sublimi. Il menù del ristorante offre alcuni piatti costanti, ma di solito gli ospiti seguono i suggerimenti del personale esperto e dei sommelier, mentre la squadra dei cuochi segue il proprio repertorio di materie prime locali e fresche, con le quali creano menù degustazione del giorno che sono accessibili anche in termini economici. Le materie prime sempre fresche e un pasto buono, preparato con tata attenzione, sono le fondamenta per il riconoscimento “The Plate Michelin” che il ristorante Calypso ha ottenuto dalla “Bibbia rossa” della gastronomia mondiale.

L’anno scorso il Perla ha lanciato il progetto “Glocal Gourmet – la cucina locale per un futuro più sostenibile”, che sotto un nome ha collegato diversi impegni: una cucina sostenibile con prodotti locali e stagionali, la collaborazione con la Scuola di biotecnologia di Šempeter pri Gorici, la condivisione delle conoscenze con i giovani, appuntamenti per ospitare famosi chef italiani e l’iniziativa per diminuire l’utilizzo della plastica monouso in cucina.

Con gli impegni verso una maggiore sostenibilità nell’ambito dell’attività culinaria e turistica la società Hit sta accompagnando la Slovenia verso la “Regione Europea della Gastronomia 2021”. Questa è l’opportunità per sfruttare il valore e l’autenticità dell’offerta gastronomica locale per la promozione dello spazio comune che si estende dalla Valle del Vipava fino a Nova Gorica, il Carso e il Collio sloveno (Brda).

Ristorate Calypso // Perla, Resort & Entertainment, Nova Gorica

Sebastjan Harej (maitre), Dalibor Janačković (chef)

Cucina: Elvir Sadikoski, Esma Džananović, Matjaž Škarabot, Aleksandar Travica, Alen Arbi Milošević (pasticcere)

Servizio: Matjaž Pipan (sommelier) e i camerieri Marko Svetina, Saša Kretić, Samo Miklavčič, Dragan Samardžić

Matjaž Šinigoj, executive chef dell’hotel Perla

Alen Šraj, responsabile F&B dell’hotel Perla


Dalibor Janačković
proviene da Šempeter pri Gorici. Ha frequentato la Scuola di gastronomia di Isola. All’inizio il suo interesse fu concentrato al servizio agli ospiti, ha addirittura partecipato alle competizioni nella preparazione dei piatti flambé e nel miscelare le bevande. Ma in un secondo luogo ha prevalso l’amore verso la cucina che gli ha tramandato sua madre. Dopo aver fatto il tirocinio nella società Hit, per lui era ovvio continuare qui la propria professione. Essere chef significa essere pronti all’apprendimento e ricerca che non finiscono mai, nonché alla buona collaborazione. Lavora in una squadra, dove lo spirito di appartenenza è fortissimo e si specchia sia durante l’orario di lavoro che nei momenti trascorsi insieme fuori orario lavorativo. Dal 2011 Dalibor Janačković è lo chef de cuisine del ristorante Calypso del Perla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *