“DA GUŠTIN C’É IL BUON VIN”

La storia dei vini Guštin risale al lontano 1898, quando alla fattoria di Nančka nel paese di Volčja draga, Joahim Žižmond, detto “Guštin”, iniziava la sua storia. Da giovane, il nonno Guštin ha piantato le sue prime viti, per primo il merlot, poi la malvasia. Nella sua cantina non mancava il buon vino, per cui diceva sempre:

“Merlot e malvasia, questa è poesia.”
La storia di Guštin è poi continuata con il figlio Ivan e il nipote Viljem, ma è sbocciata per davvero con la la pronipote Kerstin.
I vini Guštin rispecchiano i luoghi soleggiati dei colli di Bilje e l’aria fresca dell’entroterra del bosco di Trnova. È come la canzone dei vendemmiatori che raccolgono i grappoli dorati. Tutto l’impegno della Produzione vinicola GUŠTIN, il lavoro premuroso e paziente dei cantinieri è ripagato, quando nel bicchiere brillano gli eccellenti VINI GUŠTIN.

I vigneti di Vina Guštin si trovano sul lato meridionale della periferia del Biljenski griči, dove sono illuminati dal sole dall’alba fino a quando il sole tramonta dietro il bellissimo Biljenski griči. Il terreno di marna conferisce mineralità ai vini. 5 ettari di vigneti vengono coltivati vicino al fiume Vipava, lungo il confine italiano.Produciamo vini Malvazija e varietà Merlot seguendo le procedure di nostro nonno Guštin, che per primo piantò queste varietà sulla nostra collina nel 1898. • Crediamo nelle nostre mani che coltivano il terreno da quattro generazioni.• Crediamo nel nostro terreno unico, fedele e pacifico, che ci sostiene.• Crediamo nelle nostre viti, su cui maturano le nostre uve, che conferiscono al vino aromi e sapori meravigliosi.• Crediamo nel sangue di un artista e di un artigiano, che in cantina produce vino secondo le tradizionali procedure naturali seguendo tuttavia anche le linee guida moderne.• Non abbiamo una produzione biologica, ma le nostre linee guida personali in vigna e in cantina sono probabilmente più rigorose anche di vari certificati.• Non siamo bio-dinamici perché sappiamo che è meglio scrivere le regole, modificarle e aggirarle, sfruttando l’ingenuità delle persone.Le nostre regole agricole:• Tagliare a mano la vite e legarla.• Coltivare la vite con l’amore per la natura, la fertilizziamo con fertilizzanti organici.• Falciare manualmente l’erba sotto la vite e pacciamarla senza usare erbicidi.• Non usiamo pesticidi sistematici nei nostri vigneti.• Raccogliamo l’uva manualmente in autunno, come ha fatto nostro nonno Guštin 120 anni fa.• In cantina, il mosto viene lasciato fermentare naturalmente senza aggiunta di lieviti sintetici.• La macerazione dura da 0 a 25 giorni, a seconda della varietà e della struttura del vino che vogliamo produrre.• Il vino viene maturato e miscelato su propri lieviti e posto in botti di rovere o serbatoi di acciaio inossidabile, dove riposa e matura per almeno 1 anno o fino all’imbottigliamento.• Non aggiungere zolfo o altri preparati chimici al mosto. Durante l’imbottigliamento del vino viene aggiunta solo una quantità minima di zolfo.• I vini rossi non vengono filtrati, i vini bianchi solo minimamente.• Non aggiungiamo aromi chimici.• Utilizziamo solo tappi di sughero della migliore qualità.• Le etichette sono incollate a mano in modo che ogni bottiglia sia unica.• Il vino viene poi maturato in bottiglie, dove si forma e ottiene un gusto definitivo.La resa minima sulla vite garantisce una qualità eccezionale e un gusto unico e sofisticato di vino maturato. Con le nostre mani produciamo vini freschi, fruttati e deliziosi con colori e carattere intensi, così come vini con macerazione più lunga e un lieve sapore non intenso di legno di barrique. I vini sono prodotti in un modo che ci rende felici da molti anni.

Il vino “GUŠTIN” MERLOT matura su viti vecchie 60 anni. L’uva matura viene macerata e portata in botti in rovere, dove riposa e matura. Un raccolto minimo dal punto di vista della quantità garantisce una qualità eccezionale e un sapore unico di vino maturato.

Il vino “GUŠTIN” MALVASIA rappresenta l’armonia della vite, dell’ acacia in fiore e dell’aroma del fieno. Il vino è lievemente macerato e maturato in botti in rovere, ma è ancora fresco e dal sapore delicato. Quando la vite è stata piantata nella marna dei colli di Bilje, si sapeva che sarebbe cresciuta bene. Ma nonostante ciò, tutti sono rimasti sorpresi dalla qualità del vino sia bianco che nero. Ora sappiamo che ciò è possibile grazie alla terra ricca di minerali che danno al vino un sapore magnifico. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *