VALLE DEL VIPAVA SCOLPITA DAL VENTO E DAL SOLE

Benvenuti nella valle ricca di esperienze autentiche

Prova la diversità e la familiarità. Scegli l’attività preferita, assaggia le specialità culinarie.

La natura incontaminata, il terreno fertile, le storie millenarie e le persone gentili e ospitali ti coccolano nella Valle del Vipava durante tutto l’anno.

Il modo migliore per esplorare il bellissimo paesaggio e scoprire l’offerta vinicola della Valle del Vipava è facendo un tour in bici con una guida locale scendendo le tranquille stradine e fermandosi per assaggiare le specialità locali e per fare due chiacchiere con la gente del posto.

http://www.vipavskadolina.si/it/super-dozivetja

Tempi meravigliosi. Tutto l’anno.

PRIMAVERA                           

Il ciliegio è il primo a fiorire e maturare. La lussureggiante valle attira con seducenti sapori delle delizie primaverili. I sentieri sono soleggiati e i pomeriggi già caldi. Le temperature scendono raramente sotto zero, sebbene le vette circostanti sono ancora ricoperte di neve. Le giornate di vento sono serene come da nessun’altra parte. Un paradiso per avventurieri e quelli che amano crogiolarsi al sole …

ESTATE                            

Le sfumature dorate della frutta in maturazione si diffondono in mezzo al verde. L’aria profuma di albicocche, pesche ed erbe mature. Se la giornata nella valle è troppo calda, il Nanos, il Gora e l’Altopiano di Trnovo sono un ottimo luogo per rinfrescarsi. Per non dimenticare i fiumi con le loro sorgenti. Gli assaggi nelle cantine contribuiscono a rendere la serata più allegra in buona compagnia. A piedi, in bici, sulle ali della libertà o in qualche altro modo, ognuno può crearsi la propria giornata estiva più bella…

AUTUNNO

Questo periodo di abbondanza inizia nella Valle del Vipava nei vigneti e si conclude in cantina. Dalla vendemmia a San Martino, la valle esplode di magia trasformando i doni delle viti in vino. Quando il cachi, l’ultimo frutto dell’anno, diventa giallo dorato, gli alberi hanno in gran parte già perso le loro foglie, mentre il freddo deve ancora arrivare. Uno scenario magnifico per gite e passeggiate, che si concludono intorno a un tavolo pieno di uno dei numerosi accoglienti agriturismi…

INVERNO                              

I primi bucaneve fioriscono subito dopo il Natale, quando le altre parti sono ancora ricoperte di neve. L’inverno nella Valle del Vipava è mite e spesso molto soleggiato. Il vento di bora (in sloveno burja ) si sceglie i propri giorni per il suo ballo infernale, ma quando si calma, nelle zone riparate è caldo come in primavera. I sentieri escursionistici e ciclistici sono perfettamente calmi. Tutti i sentieri conducono nelle cantine di pietra, dove solo in questi mesi dell’anno la temperatura è più alta di quella esterna … 

CURIOSITÀ, TRADIZIONI E RECORD DEI VINI DELLA VALLE DEL VIPAVA

Questo meraviglioso angolo del mondo è stato creato per la vigna. In tempi remoti, gli spostamenti tettonici crearono la valle abbracciata dalle colline e diversi versanti, regalandone la giusta composizione del suolo e un interessante equilibrio dei climi, che forma delle condizioni climatiche uniche. Quando circa due mille anni fa la vite fu piantata per la prima volta, attecchì bene prosperando sino ad allora. Oggi, la Valle del Vipava è un’affascinante area vinicola che attira i viaggiatori con le sue numerose attrazioni naturali e un’eccellente qualità del vino.

Una delle più grandi preziosità della Valle del Vipava è la sua ricchezza delle varietà di vino. Qui prosperano i numerosi classici come il merlot, il sauvignon, la ribolla, il cabernet sauvignon e la malvasia. Ma la vera particolarità sono le antiche varietà locali che devono la loro nuova vita alla cura e la conoscenza dei produttori di vino della Valle del Vipava. La più apprezzata è la varietà autoctona zelèn, mentre agli agricoltori piace coltivare anche la pinela. In piccole quantità si trovano nella valle anche le varietà locali come klarnica, poljšakica, pergolin, glera e vitovska grganja. Una diversità vinicola senza paragoni.

Oltre ai vini bianchi e rossi, la Valle del Vipava offre anche i vini rosé e i moderni vini arancioni. La coltivazione naturale è sempre più apprezzata, i produttori di vino progressisti coltivano i loro vigneti secondo i principi dell’agricoltura biologica e biodinamica.

La rinomata rivista Decanter ha classificato tre vini della Valle di Vipava, realizzati in modo tradizionale, tra i migliori vini naturali del mondo.

Nei documenti storici risalenti al Medioevo si legge riguardo la qualità e la popolarità dei vini della Valle del Vipava, che venivano elogiati a Vienna e in tutta la monarchia asburgica. Nel 1844 il sacerdote locale Matija Vertovec scrisse il primo libro di tecnica vitivinicola in lingua slovena, e nel 1873 a Slap vicino Vipava fu istituita la prima scuola di viticoltura, seguita dalla cooperativa vinicola a Vipava nel 1894, la prima in assoluto nella Carniola di allora. Oggi, Vipava ospita la Scuola di Viticoltura ed Enologia riconosciuta a livello internazionale. La ricca tradizione e le nuove conoscenze dei giovani vitivinicoltori creano oggi delle storie di vino diverse. I vini della Valle del Vipava sono sempre più apprezzati e ottengono riconoscimenti di prestigio a livello internazionale.

l vero gioiello della Valle del Vipava sono le sue cantine vinicole, che rappresentano da secoli la parte più importante di ogni edificio agricolo. Le cantine con archi in pietra sono normalmente costruite sotto terra, dove le condizioni per conservare il vino sono giuste tutto l’anno. Nei villaggi locali si possono trovare anche cantine secolari, che ancora oggi sono illuminate solo da candele. La tradizione viene rispettata anche nella ristrutturazione di vecchie cantine o nella costruzione di quelle nuove. La maggior parte delle fattorie dispone all’ingresso della cantina uno spazio dedicato all’assaggio del vino.

Zelèn

Lo zelèn è una varietà autoctona della Valle del Vipava. Il colore del vino è giallo paglierino con riflessi verdolini. Al naso spiccano eleganti caratteristiche note fruttate di mela e pera. L’aroma è ricco, varietale e molto piacevole. Lo zelèn appartiene alla varietà semi–aromatica, regalando vini con un sapore ricco, armonioso e varietale. L’aroma è complesso e difficilmente paragonabile con qualche altro profilo aromatico. La pienezza del sapore parla di una ricca struttura dell’estratto che rilascia sul palato un persistente sensazione dolce-amara in prefetto equilibrio. L’impatto finale dopo la deglutizione conferma una ricca struttura e armonia del vino.

Pinela

Il vino di questa varietà è di colore giallo con leggeri riflessi verdolini. Ha un caratteristico, riconoscibile e delicato bouquet varietale, di carattere floreale e fruttato. Un vino dal gusto pieno, molto piacevole e armonico. Fresco e bevibile con notevole acidità. Questo vino è ottimo quando viene assunto fresco e giovane, maturando, invece, ottiene degli aromi più nobili e maturi. Il contenuto alcolico e l’estratto  sono medi.

Osmizze e cantine aperte

Il diritto che concede ai viticoltori la vendita, durante il periodo di otto giorni, del proprio vino direttamente a casa, è diventato nella Valle del Vipava un’usanza risalente al XVIII secolo chiamata osmizze. Oggi, per un periodo che può durare da sette a dieci giorni, i viticoltori spalancano le porte delle proprie cantine e invitano gli amanti del vino ad assaggiare i piatti caserecci e il vino della casa.

Forse è proprio quest’usanza che ha dato vita a un’usanza più recente, che vede gli agricoltori anche in altre opportunità invitare nelle proprie cantine e al tavolo ricco di prelibatezze ospiti e acquirenti dei loro prodotti. La stagione più amata delle cantine aperte nella Valle del Vipava è nel tardo autunno, da San Martino a metà novembre fino a Natale. Nell’alta Valle del Vipava già da anni viene organizzato un evento che collega tutte le cantine aperte, creando così un avvenimento molto interessante.

CARATTERISTICHE SULL’OLIO DELLA VALLE DEL VIPAVA

Dopo il grande gelo avvenuto all’inizio del XX secolo, gli alberi d’olivo scomparvero completamente dalla Valle del Vipava. Solo negli anni novanta del secolo scorso, i contadini locali iniziarono nuovamente a sfruttare le ottime condizioni per la coltivazione degli ulivi. Oggi, la produzione dell’ottimo olio d’oliva in piccole quantità quasi di nicchia, inseriscono la Valle del Vipava nuovamente sulla lista dei paesi che producono questo “oro Mediterraneo”.

ATTIVITÀ SPORTIVE CHE SI POSSONO FARE IN ZONA (PESCA, TREKKING, RAFTING…),

Molti di quelli che hanno già visitato la Valle del Vipava, sono semplicemente entusiasti dalla varietà di attività per il tempo libero, sport ricreativi e veri e propri allenamenti sportivi. Escursionismo e arrampicata, ciclismo e parapendio, speleologia, pesca, equitazione …  Tutto quello che vuoi.

Escursionismo

http://www.vipavskadolina.si/it/aktivno/pohodnistvo

Il dinamismo del paesaggio nella Valle del Vipava fa entusiasmare ogni escursionista. La valle, i suoi colli, i suoi ripidi versanti e gli altopiani offrono sentieri di varie difficoltà, che affascinano con i panorami, sorprendono con i monumenti e i punti di interesse e rallegrano con le possibilità di soste e di ottimo cibo. Se cerchi qualcosa di diverso, qui lo troverai durante tutto l’anno.

Ciclismo – Mountain biking, Ciclismo su strada, Ciclismo familiare

http://www.vipavskadolina.si/it/aktivno/kolesarjenje

I ciclisti sostengono che la vera diversità della Valle del Vipava la puoi vivere soltanto in sella alla bici. Le leggendarie salite e discese su strada, dove si è svolta già due volta la tappa del Giro d’Italia, come anche le rispettabili pendenze dei percorsi alpini, rappresentano la sfida che ogni ciclista dovrebbe tentare almeno una volta nella vita. Anche i percorsi ciclistici meno impegnativi nella valle e sui colli del Vipava non ti lasceranno indifferente. Per ognuno e in tutte le stagioni, la Valle del Vipava offre un percorso ciclistico degno di un’esperienza.

Parapendio e deltaplano

A chi è capitato almeno una volta di volare sopra la Valle del Vipava, vorrà tornarci ancora e ancora. La valle e l’area pedemontana dei versanti sono un vero paradiso per i piloti di parapendio e deltaplano, mentre gli amanti degli aerei saranno ben accolti all’aeroporto sportivo di Ajdovščina. La Valle del Vipava è ancora più bella dall’alto. Quando ti alzi sopra i comuni sentieri, rimani sbalordito nel vedere quanto siano realmente vicini il mare, le Alpi e i Dolomiti …

Arrampicata

Sui ripidi versanti affacciati sulla Valle del Vipava e nelle gole scavate dai torrenti si trovano alcune pareti stupende che attirano scalatori da vicino e lontano. Essi vengono conquistati dall’amabile natura che offre ottime possibilità per allenamenti e scalate impegnative. Il clima mite permette di arrampicarsi sulle pareti calde anche in inverno, mentre in estate ci si può nascondere sulle pareti ombreggiate delle gole. Una volta raggiunta la cima, gli arrampicatori vengono ricompensati con dei panorami fantastici del Mare Adriatico e delle sommità delle Alpi.

LUOGI PIU BELLI:

  • Vipavski Križ: Il piccolo insediamento pittoresco circondato da mura è considerato uno dei più bei monumenti culturali della Slovenia.
  • Citta di Vipava: La piccola cittadina di Vipava è intersecata da sorgenti carsiche e letti del fiume Vipava, attraversati da numerosi ponti. Per questa ragione la cittadina di Vipava viene chiamata anche “la Venezia slovena”.
  • La finestra naturale di Otlica (Otliško okno) è un ponte naturale nei pressi del villaggio di Otlica, che si è formato in seguito a una forte faglia tettonica. Una cavità rocciosa alta 12 m e larga 7 m, è il prodotto della disgregazione e dell’erosione delle rocce. La finestra naturale è una meta escursionistica popolare, che regala una veduta inusuale sulla valle attraverso la finestra.
  • La parte alta della Valle del Vipava è chiusa dal Nanos, un altopiano carsico che con le sue ripide pendenze dà origine al caratteristico margine della valle. La superficie dell’ampio altopiano, lungo 12 km e largo fino a 6 km, è tipicamente carsica, caratterizzata da valli, doline e mammelloni. Con 1313 m di altezza, il Suhi vrh è la cima più alta. Grazie ai suoi numerosi e ben curati sentieri, il Nanos si colloca tra i monti più popolari della Slovenia. 

Ristoranti

http://www.vipavskadolina.si/it/okusaj/kulinarika

  • Gostilna pri Lojzetu, Zemono (Tomaž Kavčič)
  • Gostilna Theodosius (Vrhpolje)
  • Majerija (Slap)
  • Podfarovž (Vipava)

Agriturismi:

  • Turistična kmetija Saksida (Zalošče) –
  • Turistična kmetija Arkade – Arkade turizem (Črniče)
  • Penzion Sinji vrh (Sinji Vrh)

Enoteche con prodotti locali e ance cibo:

  • Faladur (Ajdovščina)
  • Darovi Vipavske (Vipavski Križ)

Allogi:

  • Majerija
  • Arkade turizem
  • Penzion Sinji vrh
  • Turistična kmetija Saksida (Zalošče) – anche camp e autocamp
  • B&W Vipavski Križ
  • Theodosius forest village (GLAMPING)

http://www.vipavskadolina.si/it/ostani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *